Tassi 2017, BCE: «Nessun rialzo, Saranno Bassi Ancora a Lungo»

Come saranno i Tassi 2017? La BCE afferma che nell’Unione Europea non ci sarà nessun rialzo a breve termine dei tassi d’interesse. Lo scrivono i vertici di Francoforte nell’ultimo bollettino, affermando che i tassi d’interesse nei Paesi dell’Eurozona si manterranno ai livelli attuali o inferiori per un prolungato periodo di tempo.

Non solo. Dalla Banca Centrale fanno sapere che il quantitative easing – cioè l’acquisto programmato di titoli finanziari per rilanciare il mercato – continuerà «sino alla fine di dicembre 2017 o anche oltre se necessario».

Pressioni contenute sull’inflazione

Un 2017 che ha visto salire l’inflazione. Su questo punto però, da Francoforte non sembrano preoccupati: «Come atteso – si legge nel bollettino – di recente l’inflazione complessiva è aumentata, in larga misura sulla scorta di effetti base dei prezzi dell’energia». Tuttavia «le pressioni sull’inflazione di fondo restano contenute».

BCE: cresce l’economia

Filtra ottimismo per la crescita economica, trainata dall’aumento della domanda interna e con gli investimenti ripresi grazie al miglioramento della redditività delle imprese.

Ma non siamo ancora al sicuro: «La crescita economica dell’area dell’euro – scrive la BCE – sarebbe frenata dalla lenta attuazione delle riforme strutturali e dagli ulteriori aggiustamenti dei bilanci in diversi settori. I rischi per le prospettive di crescita nell’area restano orientati al ribasso e sono connessi principalmente a fattori mondiali».

Preoccupa l’incertezza politica

A preoccupare è l’incertezza politica, in un 2017 che vedrà le elezioni presidenziali in tre Stati dell’Eurozona – Germania, Francia e Olanda – e i primi effetti delle politiche economiche di Donald Trump negli Stati Uniti, oltre al concretizzarsi della Brexit in Gran Bretagna.

Tutti fattori che rischiano di «portare al ribasso le prospettive degli investimenti delle aziende».

Leggi Anche