Roaming Gratis Vodafone: Abolizione Costi dal 15 Giugno

Dopo Wind-Tre e Tim, ora anche Vodafone dice addio ai costi di roaming per il cellulare.

Lo ha annunciato lo stesso operatore telefonico attraverso un comunicato stampa.

Il provvedimento riguarda tutti i clienti Vodafone consumer e business e sarà operativo a partire dal 15 giugno 2017.

Roaming gratis Vodafone: le condizioni

Dunque, chi ha Vodafone come operatore dal 15 giugno potrà utilizzare all’interno dell’Unione Europea la propria tariffa nazionale senza costi aggiuntivi.

In queste ore i clienti Vodafone stanno ricevendo progressivamente la comunicazione.

Vodafone ha creato una sezione all’interno del proprio sito per chiarire come l’utilizzo delle offerte nazionali, senza sovrapprezzo, nei Paesi dell’Unione Europea sia consentito rispettando alcune condizioni:

  • legame stabile con l’Italia, da dimostrare qualora richiesto;
  • utilizzo del traffico dati incluso nell’offerta entro i limiti previsti dal Regolamento UE 2016/2286;
•    utilizzo corretto e lecito dell’offerta;

Vodafone chiarisce che in Svizzera, Turchia, Albania, Monaco e San Marino continueranno a essere valide le attuali tariffe per l’estero.

Roaming gratis cellulare: ecco i costi del traffico dati

Il primo operatore ad annunciare l’abolizione del roaming era stato Wind-Tre.

Il roaming gratis cellulare era diventato realtà per i clienti Tim lo scorso 8 maggio.

Per tutti gli altri operatori, il roaming gratis scatterà il 15 giugno.

Con l’abolizione del roaming le tariffe all’ingrosso saranno il 90% più basse di quelle attualmente in vigore.

Allo stesso tempo però, esse dovranno comunque consentire agli operatori dei Paesi visitati di recuperare i loro costi senza dover per forza aumentare i prezzi al dettaglio.

Inoltre il tetto dovrà permettere la prosecuzione della gestione e dell’ammodernamento delle reti telefoniche, in modo tale che i cittadini europei possano avere connessioni stabili in tutta Europa.

Ecco il tabellario completo dei costi all’ingrosso per il traffico dati nei prossimi anni:

  • dal 15 giugno 2017: 7,7 euro/GB (ora sono 50);
  • dal 1° gennaio 2018: 6 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2019: 4,5 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2020: 3,5 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2021: 3 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2022: 2,5 euro/GB;

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *