Roaming Gratis Cellulare: c’è l’Ok Definitivo dell’Ue

Ora che anche l’ultimo ostacolo è stato rimosso, il roaming gratis per i cellulari sarà finalmente realtà.

Serviva infatti l’ultimo voto di Parlamento e Consiglio Europeo, che dovevano stabilire i limiti ai prezzi all’ingrosso per l’uso della telefonia mobile.

E l’accordo è stato trovato con 549 voti a favore, 27 contrari e 50 astensioni.

Roaming gratis cellulare dal 15 giugno

Dunque, a partire dal 15 giugno 2017 tutti potranno telefonare, inviare messaggi e utilizzare dati della rete mobile mentre si trovano in altri stati dell’Ue senza pagare tariffe aggiuntive.

Mentre viaggeremo all’estero potremo sfruttare il monte di traffico incluso nella tariffa che abbiamo attivato.

Con l’abolizione del roaming le tariffe all’ingrosso saranno il 90% più basse di quelle attualmente in vigore.

Allo stesso tempo però, esse dovranno comunque consentire agli operatori dei Paesi visitati di recuperare i loro costi senza dover per forza aumentare i prezzi al dettaglio.

Inoltre il tetto dovrà permettere la prosecuzione della gestione e dell’ammodernamento delle reti telefoniche, in modo tale che i cittadini europei possano avere connessioni stabili in tutta Europa.

Rinvio roaming gratis solo per operatori minori

Nei giorni scorsi le linee guida del Berec avevano generato incertezza su un possibile rinvio del roaming gratis cellulare.

In pratica, gli operatori telefonici avrebbero potuto chiedere la deroga di un anno e far slittare tutto al 2018.

In realtà, questa possibilità ci sarà solo per gli operatori minori, ad esempio quelli virtuali.

Chi ha invece un contratto con Tim, Vodafone o Wind, dal 15 giugno non pagherà più costi extra.

Tariffe roaming gratis cellulare

Per quanto riguarda i costi del traffico dati, questo è il tabellario completo per i prossimi anni:

  • dal 15 giugno 2017: 7,7 euro/GB (ora sono 50);
  • dal 1° gennaio 2018: 6 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2019: 4,5 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2020: 3,5 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2021: 3 euro/GB;
  • dal 1° gennaio 2022: 2,5 euro/GB;

Leggi Anche