Quotazioni Petrolifere: Nuovo Rialzo del Greggio

Il prezzo del petrolio è di nuovo in rialzo, mentre si va verso il prolungamento dell’accordo OPEC.

La decisione di estendere i tagli già decisi lo scorso anno ha immediatamente provocato un nuovo rialzo delle quotazioni petrolifere.

Al Nymex, il future sul Light crude segna infatti un rialzo dell’1,27% a 51,08 dollari, mentre a Londra il Brent sale dello 0,43% a 53,68 dollari al barile.

Quotazioni petrolifere: un rally continuo

Nei giorni scorsi, gli ultimi dati dell’EIA sulle scorte di carburante e sulla produzione americana avevano nuovamente innescato una riduzione del prezzo del petrolio.

Questo perché l’’Energy Information Administration, a fronte di un calo degli stock di greggio, aveva indicato un’inattesa risalita di quelli di carburante.

Gli stock di carburane americani sono infatti risultati inaspettatamente in crescita di oltre 1,5 milioni di barili nel corso della passata settimana.

Ma non è tutto. E’ anche emerso un nuovo incremento nella produzione di greggio statunitense, salita di ben 17mila barili giornalieri la scorsa settimana.

A questo punto, paiono ancora lontani i target fissati dal piano di tagli produttivi messo in piedi lo scorso anno dall’OPEC per riequilibrare domanda e offerta.

Ed è ancora attuale la minaccia rappresentata dalla produzione americana, aumentata di ben 482mila barili al giorno dall’inizio dell’anno.

A fine maggio nuova riunione dei membri OPEC

Il prossimo 25 maggio, i membri dell’OPEC si riuniranno di nuovo per decidere se prorogare gli accordi stipulati lo scorso novembre a Vienna.

I segnali sono comunque positivi, come testimoniano le parole del ministro dell’energia saudita Khalid al-Falih, nel corso di un forum ad Abu Dhabi.

«Potremmo dover estendere i tagli per raggiungere l’obiettivo sui livelli di scorte», ha detto il ministro.

Parole significative, specie perchè l’Arabia Saudita è il paese al mondo con le maggiori riserve di petrolio e uno dei membri di punta dell’OPEC.

Leggi Anche