Offerte Mutuo Prima Casa Aprile 2017: Quale Scegliere

Qual è il mutuo prima casa più conveniente di questo mese di aprile?

Il portale Mutuionline.it, leader in Italia nel comparare i finanziamenti destinati all’acquisto di un casa, ha fatto una panoramica delle offerte mutuo in corso.

Ecco dove conviene investire, simulando un valore dell’immobile pari a 200mila euro e un importo mutuo di 120mila euro per 20 anni.

Mutuo prima casa a tasso fisso BNL

Per quanto riguarda i mutui a tasso fisso, l’opzione migliore è “Mutuo Spensierato” del gruppo BNL.

L’opzione garantisce una rata mensile per tutta la durata dell’ammortamento pari a 607,06 euro, con tasso fisso del 2,00% e Taeg del 2,20%.

Le spese di istruttoria sono di 960 euro e quelle di perizia 300 euro.

La gestione del mutuo è in filiale e il finanziamento viene concesso per un massimo dell’80% del valore dell’immobile per finalità acquisto e acquisto+ristrutturazione.

Il finanziamento copre al massimo il 30% del valore dell’immobile e con importo finanziabile non superiore a euro 100mila euro se la finalità è la sola ristrutturazione.

Mutuo prima casa Banca CR Firenze

Sempre sul fronte mutui a tasso fisso, è interessante “Mutuo Domus Fisso” di Banca CR Firenze.

Mutuo Domus Fisso prevede anch’esso una rata di 607,06 euro, tasso fisso del 2,00% e Taeg del 2,20%.

Le spese di istruttoria e perizia sono rispettivamente di 600 euro e 320 euro e la gestione del mutuo è in filiale.

Il finanziamento copre fino all’80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell’immobile cauzionale, con un importo minimo di 30mila euro e nessun limite di importo massimo.

Mutuo online tasso fisso IW Bank

Per quanto riguarda i mutui online, un’interessante opzione a tasso fisso è “Mutuo a Tasso Fisso” di IW Bank Private Invesments.

La rata mutuo è di 607,06 euro, il tasso fisso è del 2,00% e il Taeg del 2,13%.

Gratis la perizia, mentre le spese di istruttoria ammontano a 600 euro.

Questo mutuo finanzia al massimo l’80% del minore tra il valore di perizia dell’immobile e l’importo di compravendita dichiarato in atto nel caso appartenesse alla classe energetica A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche più basse, per un importo massimo di 500mila euro.

Mutuo a tasso variabile Webank

E chi vuole un mutuo a tasso variabile? C’è “Mutuo Variabile” di Webank.it.

La rata mensile è di 551,88 euro, con tasso variabile dell’1,00% e Taeg dell’1,03%. Gratis istruttoria e perizia.

Il mutuo copre fino all’80% del valore dell’immobile in caso di mutuo prima casa e al massimo l’80% del costo della ristrutturazione con erogazione ante lavori, entro il limite del 50% del valore dell’immobile.

Webank.it offre anche assicurazione Incendio e rischi casa obbligatoria.

Mutuo a tasso variabile IW Bank

L’altra offerta mutuo a tasso variabile è “Semprelight” di IW Bank Private Investment.

La rata è di 551,87 euro, con tasso variabile dell’1,00% e Taeg dell’1,03%.

Le spese di istruttoria sono di 600 euro, mentre la perizia è gratis.

L’importo massimo finanziabile è pari all’80% del minore tra il valore di perizia dell’immobile e l’importo di compravendita dichiarato in atto per gli edifici appartenenti alle classi energetiche A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche inferiori.

Leggi Anche