Netflix in Calo di Abbonati, ma gli Utili sono in Crescita

Quasi tutti gli appassionati di film conoscono Netflix, la famosa piattaforma di film in streaming attiva anche in Italia.

Quello che forse non tutti sanno è che Netflix non se la sta passando molto bene, soprattutto sul lato abbonati.

Stando agli ultimi numeri, l’azienda statunitense ha visto frenare la crescita dei suoi abbonati nell’ultimo trimestre.

Netflix: obiettivo quota 100 milioni di abbonati

A fine marzo 2017 Netflix ha toccato quota 98,75 milioni di utilizzatori, di cui 50,85 milioni negli Stati Uniti.

I vertici dell’azienda si attendevano un incremento di 5,20 milioni di unità, dopo quello di 7 milioni fatto registrare nel quarto trimestre dell’anno scorso.

Invece l’incremento è stato solo di 4,95 milioni di unità e così quota 100 milioni non è ancora stata raggiunta.

Tuttavia, Il numero uno di Netflix, Reed Hastings, si attende di tagliare il traguardo dei 100 milioni di abbonati entro questo weekend.

Il fatturato di Netflix è comunque in crescita nel primo trimestre (2,64 miliardi di dollari, +35% anno su anno) ed è positivo anche anche l’utile, pari a 178 milioni.

Di recente l’azienda ha stretto un nuovo accordo con Adam Sandler, tra i primi a firmare in esclusiva per distribuire con Netflix.

Inoltre, questo mese Netflix ha aggiunto le lingue rumena ed ebraica tra quelle disponibili sulla piattaforma.

A oggi, Netflix supporta quindi 24 lingue.

Netflix Italia, come vedere film in streaming e serie tv

Netflix Italia ha debuttato nel 2015, anno in cui l’azienda è sbarcata anche in Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Portogallo e Spagna.

Per guardare film in streaming on demand, serie tv e altro, Netflix Italia mette a disposizione tre piani.

Il piano base costa 7,99 euro, il piano standard 9,99 euro e il piano premium 11,99 euro.

Questi ultimi due piani mettono a disposizione film in hd e il piano premium permette di vedere contenuti in ultra hd.

Leggi Anche