Lavoro Milano: il Comune assume a tempo indeterminato

Nuove opportunità di lavoro al Comune di Milano. Palazzo Marino ha infatti aperto una selezione pubblica, attraverso esami, dove si ricerca un totale di 178 persone da assumere a tempo indeterminato in diversi ambiti. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata a venerdì 10 marzo 2017.

Lavoro Milano: le posizioni ricercate in Comune

Queste le posizioni ricercate per lavorare al Comune di Milano, con indicati tra parentesi i posti disponibili:

  • istruttore dei servizi culturali (6 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi tecnici (13 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi informatici (27 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi culturali (3 posti);
  • funzionario dei servizi amministrativi (8 posti);
  • istruttore dei servizi amministrativi (13 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi economico-finanziari (15 posti);
  • conservatore dei beni culturali (2 posti);
  • collaboratore dei servizi tecnici (8 posti);
  • funzionario dei servizi tecnici (8 posti);
  • funzionario dei servizi economico-finanziari (7 posti);
  • collaboratore dei servizi amministrativi (34 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi amministrativi (19 posti);
  • avvocato (4 posti);
  • istruttore direttivo dei servizi amministrativi – relazioni internazionali (1 posto);
  • funzionario dei servizi informativi (10 posti);

Lavoro Milano: i requisiti

Possono prendere parte alla selezione coloro che posseggono i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo nè essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una pubblica amministrazione, ovvero per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • non essere stati licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;

Lavoro Milano: come candidarsi

Le domande di partecipazione alla selezione, redatte su apposito modulo, vanno presentate entro il 10 marzo 2017 secondo le modalità che il Comune di Milano indicherà sul proprio sito il prossimo 27 gennaio. C’è però un’avvertenza. Come previsto infatti dal Testo unico sul Pubblico impiego – D. lgs. n. 165/2001 – il Comune può ricoprire i posti vacanti mediante il passaggio diretto dei propri dipendenti. Nel caso in cui solo una parte dei posti banditi venisse coperta da tali procedure, il Comune passerà all’esame delle candidature ricevute.

Leggi Anche