Bonus Mamma Domani, dal 4 Maggio le Domande all’INPS

Il caos sul bonus mamma domani è finalmente terminato: a partire dal 4 maggio 2017 si potranno infatti presentare le domande all’INPS.

A chiarirlo è stato lo stesso istituto di previdenza, che ha messo nero su bianco tramite una circolare pubblicata qualche giorno fa sul proprio sito ufficiale.

Dunque, fine dei problemi, dopo che i ritardi del bonus mamma domani avevano fatto preoccupare non poco le neo-mamme.

Bonus mamma domani: attesa finita dopo cinque mesi

Tramite la circolare n. 78, l’INPS ha stabilito che il 4 maggio 2017 sarà operativa la procedura online per il bonus mamma domani (o bonus bebè).

I ritardi del bonus bebè (che avrebbe dovuto già essere operativo il 1° gennaio) erano legati alla burocrazia.

Ritardi che avevano generato la levata di scudi contro l’INPS e che avevano anche chiamato in causa il ministro della Famiglia Enrico Costa.

«Chi ha maturato il diritto al bonus bebè in questi mesi potrà conseguire il sostegno», aveva assicurato il ministro.

Detto fatto. Ora, finalmente, non rimane che attendere il 4 maggio e presentare così la propria richiesta.

Requisiti bonus mamma domani: chi può richiederlo

Il bonus mamma domani è un assegno di 800 euro concesso in un’unica soluzione a prescindere dai figli nati o adottati/affidati contestualmente.

La neo-mamma può ottenere il bonus se:

  • ha la residenza in Italia;
  • è cittadina italiana o è cittadina comunitaria (le donne non comunitarie con lo status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane);

Il bonus mamma domani (o bonus bebè) può essere concesso esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

  • compimento del settimo mese di gravidanza;
  • affidamento pre-adottivo (nazionale o internazionale);
  • parto (anche se questo è antecedente all’inizio dell’ottavo mese di gravidanza);
  • adozione di minori, nazionale o internazionale, disposta da un giudice con sentenza definitiva;

Leggi Anche