Foglio Unico di Circolazione Auto Rinviato, Ecco Perchè

Libretto di circolazione addio? A quanto pare no, almeno stando alle ultime novità in arrivo dal governo.

Il Consiglio dei Ministri, nell’approvare il decreto di riforma della Pubblica Amministrazione, ha infatti posticipato l’entrata in vigore del foglio unico di circolazione auto.

La notizia peggiore è però un’altra. Il tanto agognato risparmio nelle tasche degli automobilisti italiani non ci sarà.

Cosa cambia quindi e quando entrerà in vigore il foglio unico di circolazione auto? Vediamo di capirne di più.

Foglio unico di circolazione, quando entra in vigore

Come detto, nel pacchetto messo a punto dal Ministero dei Trasporti, il foglio unico di circolazione dovrà sostituire sia il libretto di circolazione sia il certificato di proprietà.

Nell’approvazione del decreto di riforma si è però deciso per un rinvio e il foglio unico entrerà in vigore a giugno 2018 anziché a gennaio.

Soprattutto, gli automobilisti italiani non risparmieranno i “famosi” 39 euro annuali dovuti alla riduzione – da 100 euro a 61 – del costo delle pratiche auto.

Il risparmio derivava dal dimezzamento dei bolli auto – due al posto di quattro – deciso dal pacchetto di riforme.

Pesa il contenzioso Italia-Ue

A spingere per rinviare l’entrata in vigore del foglio di circolazione è stato il Ministero dell’Economia.

Il motivo? L’ingresso del foglio unico avrebbe diminuito le entrate statali per 50 o addirittura 100 milioni annui.

Una diminuzione importante, che al momento il nostro Paese non si può permettere.

Pesa infatti il contenzioso tra l’Italia e Bruxelles, con il governo che deve correggere i conti pubblici per 3,4 miliardi entro fine aprile per evitare sanzioni.

Proprio ieri è arrivato il monito dall’Ue: «Se l’Italia non attuerà misure credibili per correggere i conti, la Commissione considererà non rispettata la regola del debito», così la nota di Bruxelles.

La questione del taglio dei costi per le pratiche auto è stata rinviata a un decreto successivo. Non resta che aspettare.

 

Leggi Anche