Foglio Unico di Circolazione Auto: C’è l’Ok Definitivo

Il libretto unico di circolazione auto (o documento unico di circolazione) è finalmente realtà.

Il documento – che era stato proposto dal Ministero per la Semplificazione – ha infatti ricevuto il via libera dal Consiglio dei Ministri.

Ma quando entrerà in vigore il nuovo libretto auto? E ci sarà il risparmio tanto agognato?

Foglio unico di circolazione auto: cosa cambia per gli automobilisti

Il documento unico di circolazione auto sostituirà due autorizzazioni richieste oggi: il certificato di proprietà e la carta di circolazione.

Il nuovo documento entrerà in vigore l’anno prossimo, più precisamente il 1° luglio 2018.

L’obiettivo dichiarato è quello di ottimizzare i costi a carico dell’amministrazione.

Tuttavia, tutte le carte di circolazione emesse prima del 1° luglio 2018 manterranno la loro validità.

Libretto auto addio, ma niente risparmio

E il risparmio promesso da 39 euro? Quello, purtroppo per gli automobilisti, non ci sarà.

Già perché il costo del nuovo foglio sarà di 100 euro, analogo alla somma del certificato di proprietà e della carta di circolazione.

Questo perché il risparmio (39 euro) verrà bilanciato da un aumento dei costi per l’emissione della nuova carta, un compromesso ritenuto indispensabile per non generare un ammanco per le finanze statali.

 

Leggi Anche