Conto Corrente Gratis: Cos’è e Come Funziona

Il conto corrente gratis sarà presto realtà in Italia.

Lo ha deciso la legge, con un decreto del Consiglio dei Ministri che recepisce le regole fissate da una precedente direttiva Ue.

Come funzionerà il conto corrente gratis e chi potrà utilizzarlo? Vediamo le principali novità.

Cosa si può fare col nuovo conto: le operazioni disponibili

Ad anticipare la novità del conto corrente gratis era stata una Convenzione sottoscritta da Ministero dell’Economia, Abi, Bankitalia e Poste Italiane.

Il nuovo conto corrente è pensato per dare una maggiore tutela e minori costi alla fasce svantaggiate.

Tuttavia le operazioni possibili presso le nostre banche non saranno tantissime.

Ad esempio, non si potrà utilizzare il nuovo conto per le normali operazioni di gestione del risparmio.

Lo si potrà invece usare per ricevere un bonifico o per effettuare pagamenti.

Conto corrente gratis: i beneficiari

Gli istituti di credito italiani garantiranno un costo zero per i consumatori con un ISEE in corso di validità inferiore a 8mila euro.

Il conto corrente sarà gratuito anche per i pensionati con trattamenti inferiori a 18mila euro lordi.

Nei contratti dovrà essere indicato sia il numero di operazioni gratis, sia il costo delle singole operazioni dopo aver superato una certa soglia.

Sarà comunque un decreto ministeriale a fissare i criteri del nuovo conto corrente gratis.

In un comunicato diramato da Palazzo Chigi si legge che la norma si riferisce a tutti coloro che «soggiornano legalmente nell’Ue, senza discriminazioni fondate sulla nazionalità o sul luogo di residenza».

Le banche avranno comunque l’obbligo di fornire ai clienti il Documento informativo sulle spese e il Riepilogo delle spese, oltre agli obblighi informativi prestabiliti come l’estratto conto.

Leggi Anche