Casa Vacanze: Ecco la Tassa Airbnb Contro l’Evasione

Controlli più rigidi sulle case in affitto e tasse pagate direttamente dal portale web o dall’intermediario.

Sono queste le novità per combattere l’evasione sulle case vacanza, introdotte dalla cosiddetta “manovrina” del governo.

Tra queste spicca anche quella che è già stata ribattezzata la tassa Airbnb.

Affitto casa vacanze Airbnb, cosa cambia da ora

I portali online come Airbnb e Wimdu – ma anche le agenzie immobiliari – comunicheranno ora all’Agenzia delle Entrate i contratti di affitto breve conclusi per il loro tramite.

Inoltre, gli intermediari dovranno operare sui canoni pagati dall’inquilino una ritenuta del 21% come sostituti d’imposta.

Oggi molte persone che affittano la casa vacanze si rivolgono a internet e a portali come Airbnb.

Il portale è uno dei più famosi al mondo in questo campo e gli utenti che lo utilizzano sono 150 milioni.

Così facendo il cliente paga l’affitto della casa vacanze direttamente al sito web.

Ora però le cose cambieranno.

L’intermediario dovrà infatti operare una ritenuta del 21% sul canone d’affitto e versare quanto trattenuto all’Agenzia delle Entrate.

Sarà quindi l’intermediario a pagare la cedolare secca – in qualità di sostituto d’imposta – e il proprietario non potrà così evadere le tasse.

Ma non è tutto.

L’intermediario comunicherà al fisco i contratti conclusi per suo tramite e rilascerà a chi affitta la certificazione unica con gli importi percepiti e le ritenute effettuate.

Per coloro che violeranno le nuove regole sono previste multe per una cifra di 2mila euro.

Casa vacanze, evasione alta su affitti brevi

Le novità sulle case in affitto per le vacanze si sono rese necessarie per combattere l’evasione, specie quella sugli affitti brevi.

Come ricorda infatti il portale “La Legge per Tutti”, i contratti con durata minore di 30 giorni sfuggono all’obbligo di registrazione.

Da ora in poi – la legge deve ancora essere approvata – tutti pagheranno la cedolare secca sui canoni di locazione incassati.

Leggi Anche