Bonus Mamma Domani 2017: Come Fare Domanda

L’INPS introduce il “bonus mamma domani”, un assegno riconosciuto alle donne per la nascita di un bimbo o per l’adozione di un minore.

Il bonus ammonta a 800 euro e per riceverlo è necessario presentare apposita domanda all’INPS.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul bonus mamma domani 2017.

Bonus mamma domani 2017: i requisiti necessari

Il bonus mamma domani è riconosciuto alle donne in gravidanza o alle mamme che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane;

Il bonus da 800 euro è concesso in un’unica soluzione, a prescindere dai figli nati o adottati/affidati contestualmente.

Il bonus mamma domani può essere concesso esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

  • compimento del 7° mese di gravidanza;
  • parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;
  • adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza definitiva;
  • affidamento pre-adottivo nazionale o affidamento pre-adottivo internazionale;

Bonus mamma 2017: come fare domanda

La domanda per ottenere il bonus va presentata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza e va corredata della certificazione sanitaria attestante la data presunta del parto.

Se la domanda del premio è presentata in relazione al parto, la madre dovrà autocertificare la data del parto e le generalità del bambino.

Per le cittadine non comunitarie, le verifiche dei titoli di soggiorno saranno effettuate dall’INPS mediante accesso alle banche dati rese disponibili dal Ministero degli Interni e da altre amministrazioni.

All’esito di tali verifiche, la sede INPS territorialmente competente potrà richiedere l’esibizione del titolo di soggiorno qualora ciò si renda necessario per esigenze istruttorie.

L’INPS fornirà successivamente, attraverso il proprio sito internet, tutte le specifiche istruzioni per le modalità di presentazione delle domande telematiche.

Leggi Anche