Assunzioni SMAT 2017: 36 Posti a Torino e Provincia

Nuove opportunità di lavoro alla SMAT, l’azienda partecipata dal Comune di Torino e attiva nel campo del servizio idrico integrato.

SMAT ha avviato una selezione pubblica – riservata ai nati a partire dal 2/7/1987 – per l’assunzione di 36 lavoratori con contratto di apprendistato. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle assunzioni SMAT 2017.

Assunzioni Smat 2017: 36 posti disponibili

SMAT assume personale a Torino e provincia ed è alla ricerca delle seguenti figure:

  • 12 addetti distribuzione rete (5 per Collegno, 4 per Torino, 2 per Castiglione, 1 per Ciriè);
  • 5 addetti turnisti conduzione impianto di depurazione (tutti per Castiglione);
  • 3 addetti specializzati manutenzione impianto acquedotto/depurazione (1 per Collegno, 1 per Scalene, 1 per Volpiano);
  • 7 addetti specializzati manutenzione impianti elettrici (2 per Collegno, 1 per Ivrea, 2 per Venaria, 2 per Torino);
  • 1 addetto specializzato ricerca perdite di rete (per Torino);
  • 1 addetto assistenza lavori acquedotto/fognatura (per Torino);
  • 1 addetto assistenza lavori facility management (per Torino);
  • 2 addetti controllo tecnico investimenti (tutti per Torino);
  • 3 addetti sopralluoghi e preventivi (2 per Torino, 1 per Collegno);
  • 1 addetto turnista telecontrollo (per Torino);

Scadenze e procedura di selezione

Le candidature dovranno essere inviate entro il 28 febbraio 2017 all’indirizzo lavoraconsmat@smatorino.it e l’oggetto della mail dovrà contenere il testo “Domanda di ammissione alla selezione per l’assunzione di (indicare la figura scelta)”.

La procedura selettiva si comporrà di tre fasi:

  • screening dei requisiti posseduti, compresi eventuali titoli preferenziali ed esperienze;
  • valutazione dell’attitudine ovvero del grado di conoscenza e/o della predisposizione ai temi afferenti all’attività prevista attraverso la somministrazione di test teorici e/o pratici;

(Alle valutazioni sopra indicate sarà attribuito un punteggio totale massimo pari a 60; solo chi supererà i 48/60mi sarà ammesso al colloquio con la commissione giudicatrice. La convocazione al colloquio riporterà la votazione conseguita nelle fasi 1 e 2)

  • colloquio con la commissione giudicatrice;

Saranno inseriti nella graduatoria finale i candidati che al termine della terza fase avranno conseguito un punteggio complessivo superiore a 70/100mi.

Leggi Anche