Arriva la Marca da Bollo Telematica, ma non Dappertutto

La marca da bollo telematica è finalmente realtà, ma non ancora in tutta Italia.

Attraverso un comunicato stampa congiunto, Agenzia delle Entrate e AgID hanno reso noto l’operatività del servizio @e.bollo.

Il servizio @e.bollo permette di versare l’imposta di bollo in modalità telematica sulle richieste trasmesse alle p.a. e relativi atti.

Marca da bollo telematica, dove è disponibile

Come detto in precedenza, la marca da bollo telematica non c’è ancora in tutta Italia.

Il servizio è disponibile – in via sperimentale – per alcuni comuni di Lombardia (Legnano, Monza, Pavia, Rho, Voghera) e Veneto (Treviso, Vicenza).

In seguito verrà esteso ai 750 comuni accreditati al servizio pagoPA e riguarderà in futuro anche altre amministrazioni e istituti.

Marca da bollo telematica, come si acquista

Come si fa ad usufruire della marca da bollo telematica?

Basta acquistare la marca da bollo digitale attraverso i servizi presenti su pagoPA.

Si potrà scegliere il PSP tra coloro che hanno aderito al sistema pagoPA e hanno stipulato una convenzione con l’Agenzia delle Entrate.

Ricordiamo che PSP è l’acronimo di Prestatore di Servizi di Pagamento.

L’elenco dei PSP è disponibile nella pagina dedicata (Home – Documentazione – Servizio @e.bollo), sul sito internet delle Entrate.

Il primo PSP ad essere abilitato per le marche da bollo su fattura telematica è l’Istituto di Pagamento del sistema camerale (www.iconto.infocamere.it).

Per i titolari di conto corrente dell’Istituto di InfoCamere, è possibile acquistare con pochi click la marca da bollo telematica o digitale.

Leggi Anche