Abolizione Bollo Auto: Referendum in Lombardia

Mentre il governo vara la stretta anti evasione, c’è chi propone l’abolizione del bollo auto tramite referendum.

E’ ultima idea partorita da Roberto Maroni, esponente della Lega Nord e dal 2013 governatore della Regione Lombardia.

Ma davvero la Lombardia pensa di abolire il bollo auto?

Abolizione bollo auto Lombardia: quando si vota

Domenica 22 ottobre 2017 ci sarà un referendum consultivo per l’autonomia della Lombardia.

E a questo proposito Maroni è stato chiaro: se vince il ”si”,  ci sarà l’abolizione del bollo auto in Lombardia.

Il quesito in questione al referendum è il seguente:

«Vuoi che una parte rilevante dei 53 miliardi di tasse lombarde che escono dalla Lombardia e non tornano rimangano qui per aiutare chi ha bisogno, per realizzare gli ospedali, per migliorare l’assistenza sanitaria, abolire il bollo auto?».

«Quale cittadino lombardo – così Maroni – potrebbe dire di no?».

Poi il governatore ha aggiunto: «Mi appello al buon senso dei lombardi. Volete una regione più ricca e che dia più servizi ai cittadini tenendoci parte dei nostri soldi? Votate sì al referendum».

Sconto bollo auto: come si ottiene

Va detto che la Lombardia propone già uno sconto bollo auto per coloro che pagano la tassa tramite banca.

Si tratta di uno sconto del 10%, che i cittadini residenti in Lombardia possono ottenere inoltrando una richiesta di domiciliazione bancaria agli uffici regionali.

Nello specifico, possono beneficiare dello sconto:

  • le persone fisiche residenti in Lombardia o iscritte all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero proprietarie di uno o più veicoli o locatarie (purché il contratto di locazione decorra dal 1° gennaio 2017);
  • le persone fisiche che intendono provvedere al pagamento per conto del proprietario o del locatario del veicolo (es. coniuge, convivente, figlio, nipote, ecc.);

Per avere lo sconto bollo auto è necessario far pervenire alla Regione Lombardia, per ogni veicolo di interesse, il mandato di autorizzazione all’addebito entro il 15 del mese precedente a quello in cui deve essere effettuato il pagamento, esclusivamente attraverso una delle seguenti modalità:

  • invio online dall’Area Personale;
  • compilazione del mandato online e spedizione tramite posta ordinaria;
  • compilazione del mandato allegato all’avviso di rinnovo;

Leggi Anche